venerdì 16 giugno 2017

I colori del Vetro di Ornella De Luca

I colori del vetro
Ornella De Luca
Rizzoli - Youfeel 
88 pagine 
Autoconclusivo 

Trama:

Faith Price ha solo nove anni quando perde i genitori in un brutto incendio. Un trauma che, a distanza di dieci anni, ancora non ha superato. La fine del liceo e la partenza alla volta del college rappresentano per lei un banco di prova per costruirsi una nuova vita e trovare il proprio posto nel mondo. La rinnovata passione per la scultura, la vicinanza di Kyle, suo cugino e migliore amico, e l'incontro con Aaron, inaspettato coinquilino, la costringeranno a mettersi in discussione e a uscire dal proprio guscio. Ma a spingere Faith a fare una volta per tutte i conti con il passato saranno il misterioso 'F. Octopus', pseudonimo dietro cui si nasconde un artista talentuoso quanto sconosciuto, l'arrivo di un messaggio inaspettato e il riaffiorare dei ricordi a lungo sepolti dell'incendio che ha ucciso i suoi genitori. Solo una volta sciolti i nodi del passato sarà possibile guardare con fiducia al futuro. E all'amore. Tenero, coinvolgente, a tratti drammatico. Un romanzo che va dritto al cuore. Mood: Emoziona






Faith e Aaron sono due persone che si sentono sole. Hanno perso le persone più importanti e care. Sono "soli". Hanno due caratteri molto simili ed è per questo che all'inizio della storia non vanno molto d'accordo.

Ammetto che le prime pagine di questo libricino non mi hanno entusiasmata subito. Non capivo bene le motivazione dell'odio o dell'antipatia che Faith prova per Aaron. Ma pian pianino ho saputo conoscerli, e apprezzarli, e forse capire il comportamento distaccato e le ragioni che lo provocano.

La scrittrice in pochi capitoli fa provare al lettore molte sensazioni. Tristezza, solitudine, rabbia.. e poi la rinascita. La voglia di aver una persona accanto che ti ascolti e ti capisca. Il bisogno di qualcuno. Il bisogno di rinascere dalle fiamme del passato. Rinascere come una fenice.

Ero indecisa sul voto perché la scrittura mi piace, ma il carattere dei personaggi a volte lo trovo molto ingiusto. Non riesco a farmi piacere Faith ne il suo atteggiamento. Capisco il dolore della perdita, capisco il voler allontanare tutti, ma non esageriamo però...
Non me la sento di mettere il massimo del voto perché certe parti le ho trovate un po noiose e non mi hanno presa. Ma visto le lacrime che mi son scese alla fine direi che 3 farfalline sono un buon compromesso.

Faith, Aaron, con l'aiuto di Kyle e Olly vi faranno sorridere e piangere.
Vi auguro una buona lettura!










Nessun commento:

Posta un commento